header_nutrizionearmonia_5

L'iride mista è una tipologia che include tutte le iridi non francamente linfatiche o ematogene. Sono iridi che racchiudono entrambe le caratteristiche.: una base più chiara e una parte centrale più scura. Si potranno quindi osservare iridi con una base simil-linfatica, dal colore azzurro, grigio o verde più o meno chiaro con una parte centrale marroncina oppure iridi con una base più tendente al marroncino o al verde muschio con una parte centrale marrone più scura.
E' una costituzione di passaggio dove il gene dominante non riesce ad esprimersi pienamente, chi possiede questo tipo di iride avrà una maggiore predisposizione per condizioni più simil linfatiche se il colore predominante è quello chiaro, oppure simil ematogene se il colore è più scuro.
In generale le iridi miste possono soffrire di disturbi a carico della digestione, con sonnolenza o cefalea dopo i pasti, stitichezza, calcoli alla cistifellea e spesso avere una carenza di vitamine.

iride mista2

Il colore dell'iride ematogena varia dal marroncino chiaro fin al marrone scuro della razza negroide. Spesso, se il colore è molto accentuato, è praticamente impossibile visualizzare le fibre della trama iridea e gli elementi cromatici come le macchie o le pigmentazioni, l'aspetto ricorda un tessuto vellutato.
I potenziali disturbi che possono affliggere chi ha una iride ematogena sono a carico del sangue, della circolazione, del sistema endocrino, del fegato e delle vie biliari e del metabolismo. Quindi potenzialmente possono avere una anemia da cattivo assorbimento del ferro e delle vitamine del gruppo B, in particolare la B12, un fegato malfunzionante con possibili emorroidi, malattie del metabolismo come diabete, gotta, ipercolesterolemia oppure ipertensione arteriosa.

L'iride linfatica è caratterizzata dal colore azzurro in tutte le sue tonalità o è grigio-azzurra.
Secondo la scuola iridologica chi è nato con questo particolare colore di iride è predisposto a sviluppare problematiche a carico degli organi linfatici anche in età precoce, come ad esempio durante l'infanzia frequenti irritazioni delle tonsille, che sono costituite da tessuto linfatico. In età adulta chi ha questo tipo di iride può essere predisposto a fenomeni asmatici, ad allergie, ad una circolazione della linfa difficile con un ristagno di liquido e la tanto temuta cellulite.
Il linfatico tende ad avere una cosiddetta acidosi di terreno, cioè una difficoltà a smaltire gli acidi presenti nei liquidi biologici e di conseguenza nei tessuti, questa acidosi può comportare una maggiore predisposizione oltre che ad allergie anche a un cattivo funzionamento di ossa e articolazioni, a patologie bronco-polmonari con eccessiva produzione di muco, a infiammazione delle mucose, come quella dello stomaco (gastrite) o della vescica (cistite).

La caratteristica dell'iride linfatica è che la struttura della trama al suo interno è ben visibile e quindi si può apprezzare la compattezza delle fibre, come evidenti nella prima figura oppure delle aree di minor densità come in questa seconda iride.

iride linfatica2

 

Seguici anche su facebook!